TUTTE LE NOTIZIE SULLA NUDA PROPRIETÀ

Casanuda.it intervistata dal Corriere

14 Dicembre 2011
Nell' inserto dedicato a Milano a pagina 10 del Corriere della Sera è stato pubblicato un articolo tutto sulla nuda proprietà che riporta un' intervista a Massimiliano Calandra, direttore commerciale di Casanuda.it e a due nostri clienti (un venditore e un compratore).
Un'unica precisazione in merito alla frase "ciò che può succedere prima di poter entrare nell'alloggio acquistato è di fatto imprevedibile": questa frase è figlia di uno dei pregiudizi che a tratti permangono e che sono frutto di una conoscenza non approfondita del prodotto nuda proprietà.
Infatti, in essa si intravede lo scopo abitativo finale dietro l'investimento in nuda proprietà, caso in cui ovviamente, il nudo proprietario è "costretto" ad aspettare la dipartita dell' usufruttuario.
Se invece la nuda proprietà viene acquistata come puro investimento, essa è non solo soggetta alle rivalutazioni automatiche introdotte dalle famose tabelle, ma è rivendibile in corsa in qualsiasi momento. RImandiamo al nostro precedente articolo I grandi miti sulla nuda proprietà per un approfondimento sui comuni errori commessi nel valutare la nuda proprietà.

Buona lettura!

www.casanuda.it

visita anche il nostro sito istituzionale www.casanuda.it per vendere o comprare la nuda proprietà! 

Leggi la notizia dalla fonte originale

Quali sono gli effetti del governo Monti sulla nuda proprietà?

09 Dicembre 2011
Come oramai ben sappiamo, il pacchetto di interventi varati dal governo Monti ha reintrodotto il pagamento dell'ICI (imposta comunale sugli immobili) rinominadola "IMU" (imposta municipale unica) così come ha previsto l'aumento sino al 60% degli estimi catastali.
Sorgono quindi spontanee tutta una serie di domande relative all'impatto di questa manovra sulla nuda proprietà e noi di Casanuda.it siamo qui apposta con questo blog per far luce.
Via con le domande quindi:

Chi paga l'IMU di un appartamento in nuda proprietà?
L’usufruttuario in quanto detentore del diritto di godimento dell' immobile ha l’obbligo del pagamento dell’Imu in base ai nuovi valori catastali. Nulla è richiesto al nudo proprietario.

Visto che i valori catastali sono stati aumentati, se avessi intenzione di acquistare una nuda proprietà, , pagherei più tasse di registro al momento del rogito?
No, perchè l'aumento delle rendite catastali è utilizzato esclusivamente per il calcolo dell'IMU.

Valgono sempre le agevolazioni "prima casa" applicate in passato ai nudi proprietari?
Si, nulla è cambiato, se siete nudi proprietari di un immobile nel comune di residenza e se tale immobile è l'unico immobile in vostro possesso, potete iscriverlo come prima casa.

Quindi investire nell' acquisto di una nuda proprietà di un immobile conviene ancora di più?
Si, perche' essa non è assogettata alle nuove tassazioni mentre possedendo la piena proprietà dello stesso immobile il proprietario sarebbe soggetto al pagamento dell'IMU, calcolato peraltro sugli aumenti introdotti dai nuovi estimi catastali.

Evviva la nuda proprietà quindi, che in questi momenti difficili si sta rivelando l'alternativa perfetta agli investimenti immobiliari e finanziari tradizionali!

www.casanuda.it

visita anche il nostro sito istituzionale www.casanuda.it per vendere o comprare la nuda proprietà!  

Leggi la notizia dalla fonte originale